• Band per matrimoni ed eventi

Come scegliere la tua wedding band

20 Gennaio 2018

La scelta musicale in un matrimonio può fare la differenza tra una giornata memorabile e un mezzo disastro. L'obiettivo? Ballare insieme con i tuoi amici e la tua famiglia al suono di una band che riesca a trasmettere esattamente l'atmosfera che desideri per il giorno più importante della tua vita. Ma quali sono le caratteristiche della band ideale per garantire il successo della serata! Ne abbiamo individuate otto.

1. Le buone wedding band suonano spesso insieme, non soltanto una volta ogni tanto per qualche singolo evento. In una band essere affiatati è fondamentale, e rende lo spettacolo più coinvolgente.

Insomma, non basta chiamare quattro amici della sposa che suonano e metterli insieme per l'occasione: per quanto siano singolarmente bravi, la differenza si sentirà, eccome!

2. Il genere di riferimento è essenziale. Rock, rap, blues, pop, metal, canti alpini? Cosa piace agli sposi? Che tipo di musica amano, in media, i vostri amici? Una sintesi tra queste due domande... è la risposta giusta!

In generale, a meno che la vostra serata non sia a tema, la perfetta band per il vostro matrimonio sarà in grado di spaziare tra i generi, in modo da coprire i gusti della maggior parte degli invitati.

Controllate sul suo sito il tipo di repertorio previsto: è il biglietto da visita del gruppo!

3. Coinvolgere il pubblico è la cosa più importante. Non basta che suonino bene, l'occasione è particolare.

Un gruppo indie-alternative che se ne sta sulle sue, concentrato sulla musica e scontroso, di solito non creerà l'atmosfera giusta... a meno che il tipo di pubblico non voglia esattamente questo tipo di spettacolo! 

La perfetta wedding band riuscirà a interagire con gli invitati in modo divertente, non invadente, capace di far sentire tutti a proprio agio e parte di qualcosa di condiviso!

4. Una buona wedding band non si perde in lunghi discorsi. Tante chiacchiere uccidono lo spirito della serata.

Se sono gli sposi o altri invitati a voler intervenire con momenti parlati, bene. Fa parte della scaletta prevista per la festa, ed è a giudizio insindacabile dei festeggiati... ma i musicisti no. Loro devono suonare, non fare sermoni.

5. Ballare, ballare, ballare! Qualunque sia il genere di riferimento, lo scopo di una wedding band è scaldare la festa, spingere gli invitati a saltellare, danzare, partecipare.

Anche in questo caso, sempre che la vostra idea non sia un quartetto di musica da camera o un matrimonio in cui tutti stanno rigorosamente a sedere. Che noia, però!

6. L'importanza di fare patti chiari. Fate sempre in modo (sia che siate la band, sia che siate gli sposi) di mettere tutto per iscritto, specie se l'organizzazione passa attraverso una gestione terza, per esempio un wedding planner. 

Dev'essere tutto chiaro: quali brani richiederanno in particolare gli sposi, quanto durerà la parte musicale, qual è la somma pattuita e quando verrà versata, dove dormiranno e cosa mangeranno i musicisti, la gestione della SIAE e dei permessi per l'esibizione, chi fornisce il mixer, le casse, l'impianto luce. 

Se ogni aspetto della questione è ben definito, nel giorno delle nozze ognuno potrà dedicarsi agevolmente al proprio dovere. Per i musicisti, suonare; per gli sposi, beh, sposarsi!

7. Prima di scegliere, è fondamentale aver visto la band dal vivo. Sembra banale, ma in molti non lo fanno. Se potete, non accontentatevi di un video su Youtube, conoscetevi di persona e andate a sentire un loro show. 

Un po' per essere sicuri che siano proprio la band che volete, un po' per un motivo ancora più importante: l'empatia. Tutta la serata verrà meglio se sposi e musicisti si stanno simpatici!

Se vi sposate in Toscana e dintorni, il nostro consiglio è ancora più semplice: la band giusta è la Boden Band: contattateci all'indirizzo [email protected] o telefonate al 348 9184196 

 

 

Leggi tutte le news »